Anfiteatro Flavio Neroniano di Pozzuoli

L’Anfiteatro di Pozzuoli, noto anche come Anfiteatro Flavio Neroniano, è il terzo Anfiteatro, per dimensioni, del mondo Romano ed è situato nella città di Pozzuoli, in Campania. Il suo nome deriva dal fatto che fu costruito sotto Nerone nel I secolo d.C e completato in Età Flavia.

CENNI STORICI
L’Anfiteatro Flavio Neroniano è uno dei più grandi anfiteatri dell’Impero Romano e presenta una struttura simile all’Anfiteatro Flavio di Roma, meglio conosciuto come Colosseo.

L’edificio, originariamente destinato ad accogliere spettacoli gladiatori e altre forme di intrattenimento dell’epoca romana. Poteva ospitare fino a 40.000 spettatori. Le rovine dell’Anfiteatro Flavio Neroniano sono ancora visibili e includono le gradinate, e gli splendidi sotterranei, tra i migliori conservati del mondo antico.

LA VISITA ALL’ANFITEATRO
L’Anfiteatro Flavio Neroniano si presenta come un sito archeologico di straordinario interesse storico e culturale. I visitatori possono esplorare le rovine, ammirare l’architettura romana e immaginare gli spettacoli che si svolgevano in quel luogo. Oltre a visitare i sotterranei straordinariamente conservati

  • Guida Turistica Abilitata
  • La nostra Assistenza
  • Ticket
  • Trasporto
  • Extra e mance
Corso Nicola Terracciano, 75, 80078 Pozzuoli NA
Se hai Problemi e hai bisogno di Assistenza puoi contattarci al numero +39 349 30 90 636 o all’indirizzo mail insolitartour@gmail.com

Come si prenotano i Tour?

I Tour possono essere prenotati usando l’apposito Modulo presente nella Pagina, indicando giorno e l‘orario o inviando una richiesta a insolitartour@gmail.com. Completati tutti i passaggi, la richiesta verrà presa in carico, con verifica della disponibilità per il giorno e l’orario indicati. Seguirà a quel punto una mail di Conferma di avvenuta Prenotazione del Tour.


Cosa indica il Prezzo?

Il Prezzo del Tour, che non include Ticket, Trasporto, Mance ed Extra, è da intendersi come Tariffa Gruppo e non da applicare ad ogni singolo Partecipante.


Villa romane di Stabia

Le Ville Romane di Stabia, conosciute anche come le Ville di Stabiae o le Ville di Castellammare di Stabia, sono un Complesso di Ville romane situate vicino a Castellammare di Stabia, in Campania. Queste ville furono sepolte sotto una coltre di materiale vulcanico durante l’eruzione del Vesuvio del 79 d.C., insieme alle città di Pompei ed Ercolano.

CENNI STORICI

Indagate a partire dal 1749 ad opera dei Borbone, Le Ville di Stabia sono un importante sito archeologico che offre una preziosa testimonianza sulla Vita e Architettura romana. Sono state scoperte diverse ville all’interno del complesso, alcune delle quali risalenti al I secolo d.C.

LA VISITA ALLE VILLE

Tra le ville più note vi è la Villa San Marco, che prende il nome dall’adiacente basilica paleocristiana di San Marco. Questa villa era una residenza signorile con numerose stanze, un peristilio colonnato, edifici termali e una grande terrazza panoramica con una vista spettacolare sul Golfo di Napoli.

Un’altra villa di rilievo è la Villa Arianna, che deve il suo nome allo splendido Affresco raffigurante Arianna tra le braccia di Dioniso. Questa Villa appare interessante per i suoi suggestivi affreschi e mosaici, ritraenti scene mitologiche, paesaggi e ritratti.

Le Ville Romane di Stabia sono purtroppo un sito meno conosciuto rispetto a Pompei ed Ercolano, ma offrono un’opportunità unica per esplorare l’architettura residenziale e la vita quotidiana nell’antica Roma.

Oggi, attraverso un percorso guidato, i visitatori potranno esplorare le diverse stanze appartenenti al Complesso e ammirare meravigliosi affreschi e mosaici, ottimamente conservati. La villa offre un’opportunità unica per immergersi nella vita quotidiana dell’antica élite romana e ammirare l’Arte e l’Architettura di quel periodo.

  • Guida Turistica Abilitata
  • La nostra Assistenza
  • Ticket
  • Trasporto
  • Extra e mance
Passeggiata Archeologica, 80053 Castellammare di Stabia (NA)
In Auto
Autostrada A3 Napoli Salerno, uscita Torre Annunziata sud
Se hai Problemi e hai bisogno di Assistenza puoi contattarci al numero +39 349 30 90 636 o all’indirizzo mail insolitartour@gmail.com

Come si prenotano i Tour?

I Tour possono essere prenotati usando l’apposito Modulo presente nella Pagina, indicando giorno e l‘orario o inviando una richiesta a insolitartour@gmail.com. Completati tutti i passaggi, la richiesta verrà presa in carico, con verifica della disponibilità per il giorno e l’orario indicati. Seguirà a quel punto una mail di Conferma di avvenuta Prenotazione del Tour.


Cosa indica il Prezzo?

Il Prezzo del Tour, che non include Ticket, Trasporto, Mance ed Extra, è da intendersi come Tariffa Gruppo e non da applicare ad ogni singolo Partecipante.


Percorso Archeologico Sotterraneo del Rione Terra

Il percorso archeologico sotterraneo del Rione Terra è un viaggio nell’antica colonia romana, Puteoli, fondata nel 194 avanti Cristo e divenuta presto porto commerciale di Roma. Il percorso è situato sotto la rocca di tufo che domina il golfo di Pozzuoli, tra Nisida e Baia, e si sviluppa lungo gli assi principali della città romana, cardini e decumani. 

CENNI STORICI
L’inaugurazione del Percorso, dopo un progressivo recupero, è avvenuto nel 2013; mentre Il 27 luglio 2021 è stato inaugurato l’ampliamento del percorso archeologico, con i nuovi tratti corrispondenti a due dei principali assi viari della città romana: la parte finale del cardo di via San Procolo, che si ricollega al decumano di via Villanova sul margine del promontorio tufaceo con viste mozzafiato; e il decumano di via Duomo, a Nord della Cattedrale, il cui allineamento è ricalcato esattamente dalla strada moderna che corre di qualche metro più in alto. Completano il percorso il podio in tufo del Capitolium, il principale edificio di culto della colonia romana del 194 avanti Cristo, inglobato nel tempio marmoreo di Augusto sotto la Cattedrale, e un piccolo ‘Museo dell’opera’ che ne ripercorre la storia.

LA VISITA AL SITO
Il visitatore, passeggiando lungo le strade dell’antica Puteoli, verrà affascinato dall’architettura dei numerosi edifici, dai depositi di grano, dal forno per la lavorazione e la cottura del pane (pistrinum) con le macine quasi intatte, dai criptoportici, dalle botteghe e dai magazzini. 

  • Guida Turistica Abilitata
  • La nostra Assistenza
  • Ticket
  • Trasporto
  • Extra e mance
Via Str. Duomo, 1, 80078 Pozzuoli NA
Se hai Problemi e hai bisogno di Assistenza puoi contattarci al numero +39 349 30 90 636 o all’indirizzo mail insolitartour@gmail.com

Come si prenotano i Tour?

I Tour possono essere prenotati usando l’apposito Modulo presente nella Pagina, indicando giorno e l‘orario o inviando una richiesta a insolitartour@gmail.com. Completati tutti i passaggi, la richiesta verrà presa in carico, con verifica della disponibilità per il giorno e l’orario indicati. Seguirà a quel punto una mail di Conferma di avvenuta Prenotazione del Tour.


Cosa indica il Prezzo?

Il Prezzo del Tour, che non include Ticket, Trasporto, Mance ed Extra, è da intendersi come Tariffa Gruppo e non da applicare ad ogni singolo Partecipante.


Parco Archeologico delle Terme di Baia

ll Parco Archeologico delle Terme di Baia si trova a Baia, in Campania. È un’area archeologica di grande importanza storica e artistica, situata lungo la costa del Golfo di Pozzuoli.

CENNI STORICI
Il Parco Archeologico comprende le rovine di antiche Terme Romane e di lussuose ville imperiali, che testimoniano l’importanza di Baia come rinomata località termale dell’epoca romana. Durante il periodo dell’Impero Romano, Baia era frequentata da aristocratici e imperatori romani, che vi costruirono sontuose residenze e stabilimenti termali.

LA VISITA AL MUSEO E AL REAL BOSCO
Il Parco Archeologico delle Terme di Baia offre ai visitatori l’opportunità di immergersi nell’antica storia romana e di ammirare l’arte e l’architettura dell’epoca. Le rovine delle terme e delle ville imperiali forniscono una testimonianza delle lussuose dimore e delle attività termali che caratterizzavano Baia durante il periodo romano.

  • Guida Turistica Abilitata
  • La nostra Assistenza
  • Ticket
  • Trasporto
  • Extra e mance
80070 Baia NA

Se hai Problemi e hai bisogno di Assistenza puoi contattarci al numero +39 349 30 90 636 o all’indirizzo mail insolitartour@gmail.com

Come si prenotano i Tour?

I Tour possono essere prenotati usando l’apposito Modulo presente nella Pagina, indicando giorno e l‘orario o inviando una richiesta a insolitartour@gmail.com. Completati tutti i passaggi, la richiesta verrà presa in carico, con verifica della disponibilità per il giorno e l’orario indicati. Seguirà a quel punto una mail di Conferma di avvenuta Prenotazione del Tour.


Cosa indica il Prezzo?

Il Prezzo del Tour, che non include Ticket, Trasporto, Mance ed Extra, è da intendersi come Tariffa Gruppo e non da applicare ad ogni singolo Partecipante.


Anfiteatro di S. M. Capua Vetere

L’Anfiteatro Campano, noto anche come Anfiteatro di Santa Maria Capua Vetere, è un antico anfiteatro romano situato a Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta, in Campania. È uno dei più grandi anfiteatri romani ancora esistenti, secondo per dimensioni solo al Colosseo.

CENNI STORICI
Costruito tra la fine del I secolo e l’inizio del II d.C., l’Anfiteatro Campano rappresentava un importante centro per gli spettacoli gladiatori nell’antica città di Capua. Aveva una capacità stimata di oltre 60.000 spettatori e poteva ospitare una vasta gamma di eventi, tra cui combattimenti tra gladiatori, lotte di animali (venationes) , esecuzioni pubbliche e altre forme di intrattenimento.

L’Anfiteatro presenta una pianta ellittica circondata da numerose gradinate. Costruito in pietra e lavica e laterizio si presenta suddiviso in diversi livelli di arcate e corridoi. Le gradinate erano suddivise in diverse sezioni in base al ceto sociale, con i posti migliori riservati all’élite cittadina.


L’Anfiteatro Campano è noto anche per un celebre episodio. Fu qui che nel 73 a.C. Spartaco, il famoso gladiatore ribelle, guidò una rivolta schivabile contro la potente Repubblica romana. La rivolta di Spartaco ebbe un impatto significativo sulla storia romana e sulle lotte sociali dell’epoca.

LA VISITA ALL’ANFITEATRO E AL MUSEO
Oggi, l’Anfiteatro Campano merita di essere essere visitato come straordinaria testimonianza della Grandiosa antica Capua. Durante il tour sarà possibile esplorare l’Anfiteatro, i suggestivi e ben conservati sotterranei e immaginare l’atmosfera delle antiche lotte gladiatorie. Il sito ospita anche un Museo dei Gladiatori che espone reperti e armamenti Gladiatori.

  • Guida Turistica Abilitata
  • La nostra Assistenza
  • Ticket
  • Trasporto
  • Extra e mance
Piazza Adriano, 81055 Santa Maria Capua Vetere CE
in Auto
Autostrada Napoli Roma, uscita S.M.Capua Vedere
Se hai Problemi e hai bisogno di Assistenza puoi contattarci al numero +39 349 30 90 636 o all’indirizzo mail insolitartour@gmail.com

Come si prenotano i Tour?

I Tour possono essere prenotati usando l’apposito Modulo presente nella Pagina, indicando giorno e l‘orario o inviando una richiesta a insolitartour@gmail.com. Completati tutti i passaggi, la richiesta verrà presa in carico, con verifica della disponibilità per il giorno e l’orario indicati. Seguirà a quel punto una mail di Conferma di avvenuta Prenotazione del Tour.


Cosa indica il Prezzo?

Il Prezzo del Tour, che non include Ticket, Trasporto, Mance ed Extra, è da intendersi come Tariffa Gruppo e non da applicare ad ogni singolo Partecipante.


Villa Imperiale di Poppea e Villa Regina

Villa Regina a Boscoreale è una delle più importanti fattorie romane scoperte nella Campania romana. La Villa fu sepolta sotto una coltre di materiale vulcanico. durante l’eruzione del Vesuvio del 79 d.C. e fu scoperta nel corso degli scavi archeologici condotti nel XX secolo. La Villa appare come una piccola tenuta agricola, risalente al I secolo d.C., e comprendeva un edificio residenziale, aree di lavorazione e terreno utilizzato per la coltivazione.

CENNI STORICI
Scoperta durante degli scavi effettuati nel XX secolo, la villa rustica in località Villa Regina è composta da vari ambienti disposti sui tre lati di un cortile scoperto che ospita la cella vinaria con 18 dolia.

Tra gli ambienti della villa, in cui si conservano alcuni calchi degli infissi in legno di porte e finestre, si segnalano in particolare: un ampio porticato che delimita il cortile scoperto; un vano utilizzato come deposito e temporanea cucina ed in cui si rinvennero gran parte delle suppellettili della villa, disposte su scaffalature e in un armadio; il torcularium con i resti del torchio ligneo ed i fori e pozzetti per il suo ancoraggio al suolo, la vasca di premitura ed il contenitore per la raccolta del mosto; il triclinio, dalle pareti decorate da pitture attribuite alla fase di transizione tra il III e il IV stile; la cucina, in disuso al momento dell’eruzione, con forno in muratura e focolare al centro della stanza; un vano di servizio con la cisterna per l’acqua, sormontata da un puteale fittile; il granaio per la conservazione di fieno, cereali e legumi, adiacente all’aia scoperta.

LA VISITA ALLA VILLA
La villa, che presentava anche un piano superiore, è databile nel suo impianto originario al I sec. a.C. e fu ampliata in almeno due fasi successive in età augustea e giulio-claudia. Nel portico venne ritrovato durante lo scavo un carro da trasporto (plaustrum), di cui restano evidenti, in una stradina adiacente alla villa, i solchi lasciati dalle ruote nel terreno.

Il piano di calpestio dell’area circostante la villa è costituito dal terreno agricolo del 79 d.C., che conserva le tracce delle antiche coltivazioni e di cui sono stati eseguiti i calchi delle radici di vite. Accanto ad esse sono state ripiantate le viti per la ricostruzione dimostrativa dell’impianto del vigneto.

Lungo le pareti dello scavo la stratigrafia del terreno mostra chiaramente la successione dei depositi di materiale piroclastico determinati dall’eruzione del 79 d.C. che causò la distruzione della piccola fattoria.

  • Guida Turistica Abilitata
  • La nostra Assistenza
  • Ticket
  • Trasporto
  • Extra e mance
Viale Villa Regina, 80041 Boscoreale (NA)
Se hai Problemi e hai bisogno di Assistenza puoi contattarci al numero +39 349 30 90 636 o all’indirizzo mail insolitartour@gmail.com

Come si prenotano i Tour?

I Tour possono essere prenotati usando l’apposito Modulo presente nella Pagina, indicando giorno e l‘orario o inviando una richiesta a insolitartour@gmail.com. Completati tutti i passaggi, la richiesta verrà presa in carico, con verifica della disponibilità per il giorno e l’orario indicati. Seguirà a quel punto una mail di Conferma di avvenuta Prenotazione del Tour.


Cosa indica il Prezzo?

Il Prezzo del Tour, che non include Ticket, Trasporto, Mance ed Extra, è da intendersi come Tariffa Gruppo e non da applicare ad ogni singolo Partecipante.


Villa Imperiale di Poppea a Oplontis

La Villa di Poppea a Oplontis è una Villa Imperiale romana situata nell’antica città di Oplontis, oggi conosciuta come Torre Annunziata, in Campania. La Villa, secondo la tradizione, sarebbe appartenuta a Poppea Sabina Moglie del tanto discusso Imperatore Nerone.

CENNI STORICI

La Villa di Poppea è stata sepolta sotto una coltre di materiale vulcanico durante la celebre ‘eruzione del Vesuvio nel 79 d.C., la stessa eruzione che ha distrutto e sepolto le città di Pompei ed Ercolano. La villa è stata scoperta nel 1964 e gli scavi hanno rivelato uno degli esempi più completi e ben conservati di una Villa romana di Epoca Imperiale.

LA VISITA ALLA VILLA

La Villa di Poppea mostra anche Elementi architettonici innovativi per l’epoca, come un sistema di riscaldamento a pavimento noto come “ipocausto” e ampie finestre che consentivano l’ingresso di luce naturale nelle stanze, spesso sfruttando l’esposizione sul Mare. Il Complesso è dotato inoltrate di due grandi Peristili con annessa Piscina.

Oggi, attraverso un percorso guidato, i visitatori potranno esplorare le diverse stanze appartenenti al Complesso e ammirare meravigliosi affreschi e mosaici, ottimamente conservati. La villa offre un’opportunità unica per immergersi nella vita quotidiana dell’antica élite romana e ammirare l’Arte e l’Architettura di quel periodo.

  • Guida Turistica Abilitata
  • La nostra Assistenza
  • Ticket
  • Trasporto
  • Extra e mance
Via Sepolcri, 80058 Torre Annunziata (NA)
In Auto
Autostrada A3 Napoli Salerno, uscita Torre Annunziata sud
Se hai Problemi e hai bisogno di Assistenza puoi contattarci al numero +39 349 30 90 636 o all’indirizzo mail insolitartour@gmail.com

Come si prenotano i Tour?

I Tour possono essere prenotati usando l’apposito Modulo presente nella Pagina, indicando giorno e l‘orario o inviando una richiesta a insolitartour@gmail.com. Completati tutti i passaggi, la richiesta verrà presa in carico, con verifica della disponibilità per il giorno e l’orario indicati. Seguirà a quel punto una mail di Conferma di avvenuta Prenotazione del Tour.


Cosa indica il Prezzo?

Il Prezzo del Tour, che non include Ticket, Trasporto, Mance ed Extra, è da intendersi come Tariffa Gruppo e non da applicare ad ogni singolo Partecipante.


Villa San Marco e Villa Arianna

Il Sito nasce come Riserva di caccia di Re Carlo di Borbone ed è stato la Residenza Reale per tre Dinastie: i Borbone, i Sovrani francesi Giuseppe Bonaparte e Gioacchino Murat e infine i Savoia dopo l’Unità di Italia. La Reggia, che appare come un vero e proprio gioiello, offre ambienti sfarzosi, Ritratti di famiglia, Prestigiose Opere d’arte, Antichi Arredi e Prodotti di lusso delle Manifatture Borboniche: Porcellane, Armi, Sete e Arazzi.

CENNI STORICI
La Storia del Sito ha inizio, nel XVIII secolo, con la Grandiosa Collezione Farnese, che Carlo III di Borbone eredita dalla Madre Elisabetta Farnese e che porta con sé a Napoli nel 1735, desiderando di sistemarla in questa Reggia in collina. Nel corso del tempo, la Collezione si arricchisce con le acquisizioni delle famiglie Reali, con le opere provenienti da Chiese e Conventi napoletani, con importanti doni da parte di collezionisti privati.

Tra Settecento e Ottocento Capodimonte diviene tappa obbligata del Grand Tour d’Italia, durante il quale giovani intellettuali e aristocratici provenienti dai paesi europei visitavano la reggia per goderne le bellezze artistiche e naturali.


Il Museo Nazionale di Capodimonte è stato aperto al pubblico nel 1957 con un allestimento assolutamente moderno per l’epoca. Il Real Bosco fu disegnato dall’architetto Ferdinando Sanfelice. Tra gli edifici antichi è ancora visibile la Real fabbrica della porcellana, nella quale si produceva dal 1743 quella nota ancora oggi come Porcellana di Capodimonte.

LA VISITA AL MUSEO E AL REAL BOSCO
La Reggia di Capodimonte è un Palazzo di tre piani, complessivamente 14 mila metri quadri, con 124 gallerie che ospitano una delle più importanti pinacoteche d’Europa, il cui nucleo principale è formato dalla famosa Collezione Farnese.


Le collezioni comprendono opere di Grandi Artisi, da Tiziano a Raffaello, da Michelangelo a Caravaggio, da Masaccio a Botticelli. Poi ancora Mantegna, Rosso Fiorentino, Correggio, il Parmigianino, Lotto, i fratelli Carracci, Goya, Luca Giordano, Ribera, Artemisia Gentileschi e tanti altri.


Non meno affascinante è perdersi tra i viali del Bosco che abbracciano il Palazzo. In 134 ettari vi aspettano più di 400 specie vegetali e 16 edifici storici tra residenze, casini, laboratori, depositi e chiese, che insieme lo rendono uno dei parchi più belli d’Italia.

  • Guida Turistica Abilitata
  • La nostra Assistenza
  • Ticket
  • Trasporto
  • Extra e mance
Via Miano 2, Napoli (NA)

Bus
ANM 3M fermata Capodimonte
ANM 178 fermata Via Capodimonte
ANM R4  fermata Via Capodimonte
ANM C63 fermata Via Capodimonte
City Sightseeing Napoli Linea A  partenza da Largo Castello
Se hai Problemi e hai bisogno di Assistenza puoi contattarci al numero +39 349 30 90 636 o all’indirizzo mail insolitartour@gmail.com

Come si prenotano i Tour?

I Tour possono essere prenotati usando l’apposito Modulo presente nella Pagina, indicando giorno e l‘orario o inviando una richiesta a insolitartour@gmail.com. Completati tutti i passaggi, la richiesta verrà presa in carico, con verifica della disponibilità per il giorno e l’orario indicati. Seguirà a quel punto una mail di Conferma di avvenuta Prenotazione del Tour.


Cosa indica il Prezzo?

Il Prezzo del Tour, che non include Ticket, Trasporto, Mance ed Extra, è da intendersi come Tariffa Gruppo e non da applicare ad ogni singolo Partecipante.


Cancellation policy

  • da 7 a 4 gg prima del Tour verrà corrisposto il 50% della quota versata;
  • dai 3 gg al giorno del Tour non sarà più possibile il rimborso della Quota versata.

*In caso di annullamento del Tour, per cause di forza maggiore l’evento, le Quote verranno interamente rimborsate.

**Le condizioni di annullamento e recesso tramite pagamento PayPal corrispondono a quelle del pagamento tramite bonifico bancario.

N.B. Nel corso della Procedura di rimborso verrà Trattenuto 1€ per le spese di cancelleria.


Scavi Archeologici di Ercolano

Gli Scavi Archeologici di Ercolano, noti anche come gli Scavi di Ercolano o Ercolano Antica, sono un sito archeologico situato in Campania, non distante da Napoli. Questo sito rigore una grande importanza storica in quanto conserva i resti ben conservati dell’antica città romana di Ercolano, seppellita sotto una coltre di materiale piroclastico e fango durante l’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C.

CENNI STORICI

Simile agli Scavi di Pompei, ma in una scala più ridotta, gli Scavi di Ercolano offrono un’opportunità unica per esplorare e studiare la vita quotidiana nell’antica Roma. Dopo l’eruzione del Vesuvio, l’intera città rimase sepolta per secoli e fu solo nel XVIII secolo che gli scavi furono avviati per riportare alla luce gli antichi tesori di Ercolano.


Gli scavi di Pompei iniziarono ufficialmente nel 1738, sotto il regno di Carlo III di Borbone, in seguito al ritrovamento fortunoso, avvenuto qualche anno prima, ad opera di un contadino di nome Enzechetta, della scena dell’antico Teatro di Ercolano.

Gli scavi hanno rivelato numerosi edifici, strade, piazze e opere d’arte che offrono un’idea dettagliata della vita romana nell’antichità. Alcune delle scoperte più significative includono la Villa dei Papiri, una lussuosa residenza suburbana che conteneva una vasta biblioteca con rotoli di papiro carbonizzati, nonché affreschi, statue e mosaici ben conservati.



LA VISITA AGLI SCAVI

Gli Scavi di Ercolano da sempre aperti al pubblico permettono ai Visitatori di esplorare il sito attraverso un percorso ben definito che offre una panoramica completa della città antica. Sono diversi gli Edifici pubblici e le Domus accessibili, tra questi la meravigliosa Casa del Cervi e di Nettuno e Anfitrite, con i loro Affreschi e mosaici eccezionalmente conservati, e le Terme pubbliche del Foro, dove si avrà l’opportunità di visitare la sezione Maschile e Femminile.

Questo sito archeologico è una destinazione da non perdere per chi ama la Storia e l’Archeologia, e per tutti coloro che desiderano immergersi nella quotidianità dell’antica Roma.


Non meno affascinante è perdersi tra i viali del Bosco che abbracciano il Palazzo. In 134 ettari vi aspettano più di 400 specie vegetali e 16 edifici storici tra residenze, casini, laboratori, depositi e chiese, che insieme lo rendono uno dei parchi più belli d’Italia.

  • Guida Turistica Abilitata
  • La nostra Assistenza
  • Ticket
  • Trasporto
  • Extra e mance
Corso Resina, 187, 80056 Ercolano (NA)
in Auto
Autostrada A3 Napoli Salerno, uscita Ercolano Scavi
Se hai Problemi e hai bisogno di Assistenza puoi contattarci al numero +39 349 30 90 636 o all’indirizzo mail insolitartour@gmail.com

Come si prenotano i Tour?

I Tour possono essere prenotati usando l’apposito Modulo presente nella Pagina, indicando giorno e l‘orario o inviando una richiesta a insolitartour@gmail.com. Completati tutti i passaggi, la richiesta verrà presa in carico, con verifica della disponibilità per il giorno e l’orario indicati. Seguirà a quel punto una mail di Conferma di avvenuta Prenotazione del Tour.


Cosa indica il Prezzo?

Il Prezzo del Tour, che non include Ticket, Trasporto, Mance ed Extra, è da intendersi come Tariffa Gruppo e non da applicare ad ogni singolo Partecipante.


Scavi Archeologici di Pompei

Gli scavi archeologici di Pompei rappresentano uno dei siti archeologici più importanti e suggestivi al mondo. Pompei era un’antica città romana situata in Campania, non distante alla moderna città di Napoli. Nel 79 d.C., l’eruzione del vulcano Vesuvio seppellì completamente la città sotto una spessa coltre di materiale vulcanico, conservandola nel tempo e preservandola quasi intatta fino al suo ritrovamento nel XVIII secolo.

Gli scavi di Pompei iniziarono ufficialmente nel 1748, sotto il regno di Carlo III di Borbone, ma già nel corso dei secoli precedenti erano state effettuate alcune scoperte occasionali. Le prime indagini scientifiche furono condotte da Archeologi come Giuseppe Fiorelli, che introdusse la tecnica dei Calchi, applicando il gesso ai vuoti lasciati dalle vittime dell’eruzione, rivelando così dettagli impressionanti sulle persone e gli oggetti che si trovavano nella città al momento della catastrofe.

Gli scavi hanno portato alla luce una vasta porzione di Pompei, consentendo agli archeologi di ottenere preziose informazioni sulla vita quotidiana nell’antica Roma. Si sono scoperti edifici pubblici, come il Foro, il Teatro Grande e il Teatro Piccolo, nonché numerose abitazioni private, Botteghe, Edifici Termali e un vasto sistema fognario.

LA VISITA AGLI SCAVI

Con i suoi circa 66 ettari, il Parco Archeologico di Pompei offre una visione unica della vita quotidiana nell’antichità, grazie alle sue strade basolate perfettamente conservate, ai suggestivi Affreschi ancora intatti, allo straordinario fascino delle imponenti Domus e Ville, agli oggetti di uso comune, alle Decorazioni dei Giardini e ai Graffiti lasciati sulle pareti. Questi dettagli forniscono un’immagine vivida della società romana, delle sue abitudini, delle sue tradizioni e dell’Arte dell’epoca.


Oggi, il sito archeologico di Pompei attira milioni di Visitatori ogni anno, desiderosi di immergersi nell’antichità e ammirare il suo straordinario Patrimonio Storico. L’area degli scavi è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1997 ed è soggetta a continui sforzi di Conservazione e Restauro per Preservare al meglio i Reperti e i Monumenti ancora presenti.

  • Guida Turistica Abilitata
  • La nostra Assistenza
  • Ticket
  • Trasporto
  • Extra e mance
Viale delle Ginestre, 80045 Pompei (NA)

In treno
 Piazza Anfiteatro: Circumvesuviana Napoli-Poggiomarino (fermata Pompei Santuario) | Treno FS Napoli-Salerno (fermata Pompei)
In Bus
SITA da Napoli e Salerno | BUSITALIA Campania n. 4 da Salerno | BUSITALIA Campania n. 50 celere da Salerno (via autostrada)
In Auto
Autostrada A3 Napoli-Salerno (uscita Pompei ovest)
Se hai Problemi e hai bisogno di Assistenza puoi contattarci al numero +39 349 30 90 636 o all’indirizzo mail insolitartour@gmail.com

Come si prenotano i Tour?

I Tour possono essere prenotati usando l’apposito Modulo presente nella Pagina, indicando giorno e l‘orario o inviando una richiesta a insolitartour@gmail.com. Completati tutti i passaggi, la richiesta verrà presa in carico, con verifica della disponibilità per il giorno e l’orario indicati. Seguirà a quel punto una mail di Conferma di avvenuta Prenotazione del Tour.


Cosa indica il Prezzo?

Il Prezzo del Tour, che non include Ticket, Trasporto, Mance ed Extra, è da intendersi come Tariffa Gruppo e non da applicare ad ogni singolo Partecipante.